Please enable JavaScript to view the<a href="https://disqus.com/?ref_noscript" rel="nofollow"> comments powered by Disqus.
ATTENZIONE: questo sito utilizza i Cookie tecnici e profilazione per garantire un accesso personalizzato e migliorare la navigazione dell’utente. Questo sito inoltre raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Accedendo al sito, ed accettando la Cookie Policy, si acconsente all’uso dei Cookie da parte del Gruppo De’Longhi in conformità ai termini qui di seguito indicati. Per saperne di più, leggi le condizioni d'uso. Condizioni d'uso
AGGIUNGI
CERCA
Preview come spremere il melograno
Come spremere il melograno

È un vero toccasana per la salute, riduce il colesterolo e possiede proprietà antiossidanti. Stiamo parlando del succo di melograno, ricco di vitamine e minerali e dal tipico colore rosso. Perfetto anche come bevanda rinfrescante per la stagione estiva, quello di melograno è tra i succhi che non devono mancare mai in casa, in particolare quando si è alla ricerca di qualcosa di sano da inserire nella propria dieta

Si tratta infatti di un vero elisir di benessere ed è tra i frutti ricchi di polifenoli e flavonoidi, benefici per l’organismo, senza dimenticare il suo apporto alla lotta all’obesità, in quanto capace di bruciare zuccheri e grassi.

Vediamo quali sono i migliori consigli da seguire per usufruire al meglio delle proprietà di questo agrume.

 

Tutti i passaggi per sgranare il melograno

 

I suoi chicchi rossi possono essere gustati al naturale e sono chiamati arilli: essi contengono i semi, dal sapore leggermente acido. Seguendo alcuni procedimenti, la sgranatura risulterà più semplice di quanto si pensa. 

Diversi, infatti, sono i tagli che si possono effettuare per aprire e sgranare il melograno:

  • uno di tipo verticale: dopo aver posizionato il frutto sul tagliere con il coltello per togliete la calotta superiore e, di seguito, fate due tagli in verticale per dividerlo in quattro spicchi
  • tre di tipo orizzontali: verso l’alto, in basso e al centro, così da incidere la buccia. Se il melograno è maturo e scivoloso, utilizzare dei guanti da cucina potrebbero essere di aiuto
  • con l’ausilio di una ciotola d’acqua: dopo aver tagliato il melograno in due o più parti, immergetele e togliete i semi con le dita. Rimuovete manualmente gli scarti e
  •  scolate i chicchi, che potete assaporare subito o utilizzare per preparare il succo
  • con uno sgranatore: dopo aver tagliato l’agrume a metà, si sovrappone il coperchio e si posa una parte sopra lo sgranatore, battendolo continuamente con un cucchiaio sulla calotta tonda. 

 

Come ottenere il succo di melograno 

 

Al mattino una buona spremuta è l’opzione migliore per iniziare la giornata in modo salutare.  Sia che il tempo sia poco, o semplicemente si voglia un risultato ottimale, gli elettrodomestici sono validi amici per la preparazione del succo. 

Utilizzando lo spremiagrumiJE290 ottenere il primo bicchiere è più veloce che a mano: possiede un motore da 40 Watt che aziona la rotazione a doppio senso di un cono, per estrarre tutto il succo possibile. Il melograno va suddiviso in parti uguali, come generalmente si fa con le arance. Azionando lo spremiagrumi JE290, il succo raggiungerà il contenitore e risulterà così separato da chicchi e semi. Se risultasse molto amaro, forse il melograno non era ancora maturo. Per evitare l’ossidazione, usufruite un po’ di succo di limone. 

Per una spremitura professionale e di qualità c’è lo Spremiagrumi AT312, utilizzabile con tutti i tipi di agrumi. Ha una vaschetta raccogli succo da 600 ml di capacità, con un passino in acciaio inox e un beccuccio ergonomico. In breve, il vostro succo fatto in casa è pronto. Come il JE290 è facile da pulire, grazie alle parti lavabili in lavastoviglie. 

Altra opportunità è rappresentata dalla Centrifuga AT641, perfetta per frutta e verdura e ha un cestello in acciaio inox, così come le altre parti, tutte smontabili. 

Se invece preferite l’estrattore, il PureJuice PRO è utile per pressare e spreme gli ingredienti senza danneggiare le sostanze nutritive. Caratterizzato dalla spremitura lenta, il suo prodotto è di durata più lunga e denso di micronutrienti. Inoltre il Kenwood PureJuice PRO separa il succo dalla polpa fibrosa, che non va sprecata, ma che potete usare per preparare

  • brownies
  • burger vegetali
  • biscotti.

Con la struttura in plastica bianca laccata e in dettagli in grigio, compatta e facile da impugnare, anche la serie di frullatori Blend X Fresh (BLP400 Series) consente di lavorare senza sforzi e ha un’ottima capacità lavorabile da 1,6 litri e con capacità massima di 2. Versate i chicchi nel contenitore e frullate.

 

Bevande e non solo: le ricette da realizzare col succo

 

Il melograno è prezioso anche per i bambini e per questo è ottimo da inserire nel loro menù. Le sostanze contenute all’interno hanno un potere stimolante dell’appetito e inibiscono i processi biochimici legati all’insorgere di allergie. In autunno e in inverno, grazie alle vitamine proteggono i più piccoli da influenza e raffreddore. Anche gli arilli - i semi interni del melograno - possono essere tritati per preparare come decotto, per contrastare fastidiosi problemi intestinali.

L’agrume rosso può essere utilizzato anche per ricette dolci e salate destinate all’alimentazione non solo dei più piccoli, ma anche degli adulti. 

Un primo ingrediente da mixare col melograno è la mela con cui realizzare la più classica delle torte con un tocco in più: i semi da utilizzare come decorazione. Ecco gli ingredienti per realizzarla: 3 uova, 250 grammi di farina, 200 grammi di zucchero, 50 ml di olio di semi, 3 mele, una melagrana, una bustina di lievito per dolci, 100 ml di latte. Il dolce è così pronto per essere servito, con il melograno si può realizzare anche una gelatina, che nelle giornate calde può diventare un fresco diversivo, se conservata in frigorifero.

Un altro modo di utilizzarlo è nelle ricette salate. Un accostamento insolito è quello col formaggio: create delle palline al frutto si uniscono due tipi di ricotta (di pecora e vaccina), del pecorino grattugiato e delle erbe aromatiche.

Per impastare il tutto, la Kitchen Machine Linea kMix kMX750BK è un fedele alleato e ha fruste e strumenti diversi a seconda dell’impasto che intendete realizzare.

 

Curiosità

Che sia abbinato ad altri alimenti o da spremere, il melograno è un agrume dalle mille sfaccettature. Un’ulteriore è quella fornita dalle credenze popolari. 

Originario di un’area che va dall’Iran all’India settentrionale, si è diffuso già in tempi preistorici in tutto il bacino del Mediterraneo, così come sulla costa tunisina, chiamata punica dagli antichi Romani e da cui deriva il suo nome, cioè Punica granatum. 

Nel tempo ha assunto una valenza simbolica: donarlo a Natale e consumarlo insieme ai familiari la notte di San Silvestro è considerato di buon auspicio, così come lo sarebbe mangiarlo con i propri coinquilini o familiari inaugurando una nuova casa.   

Oltretutto è utile per mostrare un viso migliore, più rilassato e mantenere una pelle giovane. Potete infatti realizzare una maschera di bellezza fai da te.

Prendete dei semi rossi di mezzo melograno, un cucchiaio di miele, uno di avena e uno di olio extravergine di oliva e mettete tutto in un frullatore Blend X Pro BLP900BK. Le 6 Lame Helix Force™, rinforzate con una speciale tipologia di acciaio inossidabile ultra resistente sono realizzate per frullare anche gli ingredienti più difficili, conservando tutte le fibre e le sostanze nutritive della frutta o verdura. Frullate fino a ottenere una consistenza liscia e cremosa. Stendete poi la crema per 25 minuti sul viso e risciacquate con acqua. 
 

Ricette correlate

Articoli Recenti