Please enable JavaScript to view the<a href="https://disqus.com/?ref_noscript" rel="nofollow"> comments powered by Disqus.
ATTENZIONE: questo sito utilizza i Cookie tecnici e profilazione per garantire un accesso personalizzato e migliorare la navigazione dell’utente. Questo sito inoltre raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Accedendo al sito, ed accettando la Cookie Policy, si acconsente all’uso dei Cookie da parte del Gruppo De’Longhi in conformità ai termini qui di seguito indicati. Per saperne di più, leggi le condizioni d'uso. Condizioni d'uso
AGGIUNGI
CERCA
Preview come fare la pasta fillo in casa
Come fare la pasta fillo in casa

La pasta fillo (o phyllo) è una pasta dallo spessore particolarmente sottile, quasi trasparente, di origine greca. Molto usata anche nella cucina del Medioriente, si può acquistare già pronta in rotoli o in fogli nei supermercati più forniti, oppure la si può preparare in casa con un procedimento facile e veloce.

Questa pasta ispira molte idee ed è la base di tante ricette diverse, sia dolci che salate, come deliziosi fagottini con un ripieno di verdure o di carne, piccoli tortini dolci da farcire con crema pasticcera o con un morbido ripieno di cioccolato.

Oggi vedremo insieme come preparare la pasta fillo in casa, come utilizzarla in cucina, vi daremo consigli e vi suggeriremo le preparazioni sfiziose per gustare aperitivi, stuzzichini e antipasti speciali.

Come fare la pasta fillo dolce

Preparare la pasta phyllo è semplice, pochi ingredienti per un risultato davvero originale. Dolci, tartellette, torte, tutte ricette diverse dal solito perché la pasta fillo è la principale alternativa alla pasta sfoglia, ma anche alla più classica pasta brisée o alla pasta frolla.

Cominciamo con il procedimento per realizzare la sfoglia.

Gli ingredienti sono: 500 g di farina 00; 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva; sale e acqua tiepida q.b.

Versate la farina setacciata nella ciotola del Cooking Chef, aggiungete l’olio, facendo lavorare il gancio a spirale. Versate un po’ di acqua e mescolate aggiungendo altra acqua fino a ottenere un impasto morbido e liscio. Togliete la ciotola dalla macchina, coprite con la pellicola e lasciate riposare per 30 minuti. Quindi, dividete l’impasto in 8 parti, sistematelo su una leccarda rivestita di carta forno, copritelo con un canovaccio e lasciatelo riposare ancora per 15 minuti.

Sistemate l'accessorio tirapasta sulla presa frontale del Cooking Chef. Tagliate l'impasto in pezzi regolari, appiattiteli leggermente e partendo dal numero 0 tirate la pasta a velocità media. Ruotate la manopola stringendo i rulli e passate la sfoglia, un numero alla volta, fino ad ottenere una sfoglia sottile. Sovrapponetele dopo averle spennellate con olio extravergine d’oliva, quindi spolverate le sfoglie con poca farina. Sistematele su di un piano di lavoro e coprite con della pellicola perché non si secchi.

Quando preparate la pasta phyllo, non lasciatela mai seccare perché si spezza facilmente. Abbiate cura di tenere la pasta che non usate in un sacchetto per alimenti per mantenerne l’umidità.


Un ulteriore consiglio: spennellate la superficie della pasta che utilizzate con del burro fuso per dare colore e sapore all’impasto. Nonostante l’uso del burro, la pasta fillo può essere definita una ricetta light. Non vi sono, infatti, troppi grassi nella preparazione e per questo è adatta a tutti.

La pasta phyllo deve essere cotta in forno a 200° per i primi minuti; la cottura proseguirà a 190° per far prendere alla pasta il suo caratteristico colore ambrato. Ricordatevi di non cuocerla mai a temperature più basse perché diventerebbe collosa.

In pasticceria la pasta fillo è usata per preparare molti dessert e noi oggi vi proponiamo deliziosi cestini ripieni di una leggera crema al limone.

Impilate 9 fogli di pasta; con la punta di un coltello, sul primo foglio segnate una griglia composta da 12 quadrati di dimensioni uguali, non troppo grandi. Seguendo le tracce, tagliate i 9 starti di pasta, fino ad ottenere 108 quadratini. Metteteli da parte in un sacchetto per alimenti. Spennellate 3 quadratini con un po’ di burro fuso e alternateli uno sopra l’alto in modo che le punte degli angoli creino la forma di una stella. Trasferite i quadratini di pasta negli stampini imburrati di una teglia da muffin, premete leggermente in modo da far aderire la pasta alle pareti. Questo è il procedimento che dovete seguire per ottenere cestini di pasta fillo perfetti.

Cuocete in forno per circa 8 minuti, fino a quando i nidi diventano dorati. Estraeteli dagli stampini solo quando si saranno completamente raffreddati. Sistemateli su un vassoio e farciteli con la crema. Se non li utilizzate subito, per una perfetta conservazione vi consigliamo di riporli in un contenitore a chiusura ermetica e lasciarli in un luogo fresco e asciutto per un paio di giorni al massimo.

Portate a ebollizione 500 ml latte con il baccello di vaniglia e la buccia di 1 limone nella ciotola del vostro Cooking Chef Goumet, trasferitelo in una terrina e lasciate in infusione per 15 minuti. Impostate il programma "crema pasticcera" confermando le fasi di lavorazione con il tasto in acciaio. Sistemate la frusta gommata. Mettete nella ciotola d'acciaio 3 tuorli d'uovo e 120 g di zucchero semolato, dopo 1 minuto aggiungere la farina. Di seguito versate il latte filtrato dagli aromi e continuate la cottura per 6/7 minuti circa. Azzerate la temperatura e impostate la velocità a 6. Tenete premuto il tasto TEMPERATURA e attivate la velocità HSHT, fino ad ottenere una crema liscia e ben amalgamata. Trasferite la crema in una ciotola, copritela con la pellicola e aspettate che si raffreddi prima di utilizzarla. Farcite i cestini con la crema e con frutta fresca di stagione.

Grazie al sapore e alla consistenza leggera e croccante, la pasta fillo si usa facilmente anche per preparare lo strudel.

Vi serviranno: 4-5 fogli di pasta fillo; 4 mele; 1 limone; 150 g di zucchero; 30 g di burro; 50 g di uvetta; 1 cucchiaino di cannella; zucchero semolato per spolverare; pangrattato; 1 uovo; 1 bicchierino di latte.

Sbucciate principalmente le mele e dividetele a dadini. Trasferitele in una ciotola con il succo del limone, lo zucchero, la cannella e l’uvetta. Lasciate riposare e preparate i fogli di pasta fillo. Stendete il primo foglio di pasta fillo su un piano da lavoro coperto con un canovaccio e spennellate con una noce di burro. Sovrapponete il secondo foglio di pasta e ripetete l’operazione fino all’ultimo foglio. Spolverate con il pangrattato e distribuite al centro il composto di mele. Arrotolate lo strudel, spennellate la superficie con il tuorlo e il latte e spolverate con lo zucchero. Spostate lo strudel su una leccarda e infornate a 200° per 25 minuti circa. Sfornatelo e lasciatelo raffreddare per qualche minuto prima di servirlo.


Come fare la pasta fillo salata

In Grecia, la pasta fillo si usa per preparare deliziosi involtini ripieni di formaggi e verdure. Voi potete utilizzare la pasta fillo anche per preparare torte salate ripiene di zucchine, melanzane, carne e addirittura pesce e deliziosi finger food come i famosi involtini primavera che dalla tradizione cinese arrivano ben accolti anche sulle nostre tavole. Con la pasta fillo saranno buonissimi anche i Samosa, fagottini della tradizione mediorientale, ripieni di patate, verdure e anacardi, particolarmente speziati.

Per preparare gli involtini primavera, vi serviranno: 4 fogli di pasta fillo; 150 g di carne di maiale; 1 carota; 1 costa di sedano; 70 g di verza; 100 g di germogli di soia; 1 cipollotto; salsa di soia; olio di arachidi; sale.

Con l'aiuto del Food Processor tagliate le verdure a julienne fini; tagliate la carne di maiale a dadini e fatela cuocere nel Kenwood CookingChef con un cucchiaio di olio di arachidi. Aggiungete un pizzico di sale e condite con 2-3 cucchiai di salsa di soia. Alla fine, aggiungete i germogli di soia. Stendete i fogli di pasta sopra un canovaccio creando 4 strati, imburrate ogni strato e dividete i fogli in 4 quadrati con un coltello. Farcite con il ripieno la parte bassa di ogni quadrato, coprite con la pasta sporgente e ripiegate i lati verso il centro; arrotolate gli involtini verso l’alto e sigillateli spennellando tutta la superficie con un composto di acqua e farina.


Gli involtini di pasta fillo sono perfetti per comporre un gustoso menu di piatti unicio secondi piatti con carne o verdure, e sono molto adatti se preparati come sfizioso antipasto.

Ricette correlate

Articoli Recenti