ATTENZIONE: questo sito utilizza i Cookie tecnici e profilazione per garantire un accesso personalizzato e migliorare la navigazione dell’utente. Questo sito inoltre raccoglie dati statistici sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Accedendo al sito, ed accettando la Cookie Policy, si acconsente all’uso dei Cookie da parte del Gruppo De’Longhi in conformità ai termini qui di seguito indicati. Per saperne di più, leggi le condizioni d'uso. Condizioni d'uso
RICETTE
AGGIUNGI
CERCA
Preview panettone k club

Origine del Panettone: un errore diventato bontà

Il tradizionale dolce di Natale nasconde un'intrigante e affascinante storia: scopriamola insieme!

L’origine del Panettone va ricercata tra le tantissime leggende che popolano questo tipico dolce natalizio. Prelibatezza milanese, oggi il panettone viene esportato in tutto il mondo e dal 2005 è tutelato da una disciplinare che ne specifica ingredienti e quantità per definirlo tale. 

Sono molte le storie che negli anni si sono diffuse riguardo l’origine del panettone e nessuna è mai stata confermata, intrecciandosi e talvolta disperdendone i dettagli più curiosi. 

 

Origine del Panettone

La leggenda più diffusa narra che l’origine del panettone sia ad opera di Toni, sguattero nella cucina della reggia di Ludovico Il Moro, che salvò il cuoco di corte da un fatale errore. Ci troviamo a metà del 1400, in occasione della cena di Natale, per cui Ludovico aveva organizzato un sontuoso banchetto. Per stupire i propri ospiti voleva venisse preparato uno dei dolci leggendari più famosi e apprezzati dai nobili del circondario. Proprio a causa del gran lavoro da fare, mentre il dolce si cucinava in forno il cuoco si addormentò, bruciandolo completamente. Fu proprio Toni a suggerire l’idea di preparare un dolce con quanto rimasto in dispensa: farina, burro, uova e qualche uvetta; era composto da questi semplici ingredienti il dolce che lui preparava abitualmente alla sua famiglia. Il cuoco acconsentì a questo esperimento nel tentativo di salvare la faccia, timoroso della reazione del vendicativo Ludovico e, proprio per questo, prima di infornarlo lo benedì incidendolo al centro con una croce. Una volta servito agli ospiti tutta la tavolata fu entusiasta di questa creazione e tutti chiesero la ricetta segreta di questo dolce. Ludovico convocò il cuoco e gli chiese il segreto di tanta bontà e si sentì rispondere “L’è ‘l pan del Toni”. Da allora il “pane di Toni” o “panettone” è il simbolo della tradizione natalizia in Italia e in tutto il mondo. 

 

Ingredienti del Panettone

Quest’anno, a Natale, potrai preparare anche tu il panettone con il tuo Kenwood; gli ingredienti sono semplici: acqua, farina 0, sale, uova, latte, burro, zucchero, uvetta, vaniglia e lievito naturale e di birra.

L’origine del panettone vuole che la sua pasta sia morbida, la lievitazione lenta e la cottura rigorosamente al forno che conferirà una forma cilindrica terminante con una forma tondeggiante. La pasta deve restare dolcemente attaccata allo stampo di cottura e la crosta superiore screpolata e tagliata in modo caratteristico. 

 

Nonostante la tradizione contempli soltanto il Panettone ideato da Toni nel lontano 1400, le varianti però non mancano: dalle gocce di cioccolato al posto dei canditi fino ai ripieni di crema o gelato.

 

Scopri come realizzare il Panettone con la ricetta della nostra Chef in House Monica Bianchessi! Ti lascerà senza parole!

 

Articoli Recenti